Guida ai migliori vini d'Italia

Wine name Vintage Ausgabe Wertung
BAROLO DOCG 2013 CASTELLERO 2013 2019 95/100

If you are looking for a Barolo which doesn’t follow fashion and trends ask Brezza. Since 1885, a family who honored itself in the tradition and precision to express its terroir and its wine. Already well known in Barolo for their “crus” Cannubi and Sarmassa, they surprised us with this Barolo 2013 Castellero. A wine which smell of the tradition at its purest: under bush roses, wild strawberries and liquorice, tree bark, herbs and coffee. 2013 distinguished itself as a classical year in the palate and the wine represents its essence. Fresh and savory, with tannins nicely present for an elegant balance. A wine to open today or to have it rest in your cellar for posterity.

Barolo DOCG Sarmassa 2012 2012 2017 93

Tutti di ottimo livello i vini presentati da Enzo. Vini che non concedono nulla alle mode, per definizione frivole e passeggere. Dal Dolcetto alle Barbera, per arrivare ai Nebbiolo, in un crescendo di vini di grande solidità, che riflettono bene l’essenza delle denominazioni e del territorio. Tutti molto interessanti i Barolo; dal Cannubi, fine, elegante e accattivante, al Castellero più energico, per arrivare al Sarmassa, quello che nelle nostre degustazioni ha raccolto il maggior gradimento. Un vino figlio delle caratteristiche della vendemmia 2012, potente, con tannini fitti e vigorosi, ma di estrema eleganza. Tutto il meglio di questa vigna è finito in questo vino, che ci ha colpito in modo particolare, uno dei migliori che abbiamo assaggiato in questi anni. Complesso, fine, si apre lentamente su note floreali e speziate, ma poi ti intriga per profondità e struttura. Persistente con un lungo finale piacevole e balsamico.

Barolo DOCG Castellero 2011 2011 2016 92

Quelli di Brezza sono vini classici nel senso più nobile del termine. Termine che è ancora più nobile, poi, se i vini in questione sono dei Barolo. E' sempre molto buono il Sarmassa, ma quest'anno spicca il Castellero, che ha già raggiunto un buon equilibrio. Nel bicchiere è di colore granato, con lampi rubino. Annusando si avverte un velo speziato che subito lascia spazio a note floreali di geranio, rosa e viola. A seguire, la frutta, con in primo piano la ciliegia mista a fragolina di bosco, e un ricordo di liquirizia. In bocca attacca senza invadenza eppure con decisione. Il liquido accarezza lingua e palato grazie alla maturità dei tannini e alla misurata componente alcolica. Eleganza da vendere e lunga persistenza del gusto.

Barolo DOCG Sarmassa Vigna Bricco 2007 2012